Rassegna stampa

Rockit
«"...potrebbero essere sicuramente una band destinata a riprendere il testimone di un rock ormai assente dalle nostre scene."»

SeeSound 
«siamo davanti a un rock bello incalzante, che a tratti sfocia nel pop o si carica di diverse sfumature psichedelica/prog, soprattutto per quanto riguarda qualche contro-tempo più ambizioso o una serie di effetti sonori decisamente ricercati e ben giocati»  

IndiePerCui
«Testi che divagano tra i territori del rock di matrice italiana che attraverso arrangiamenti impostati si ritagliano un posticino di nicchia in sovente divenire, marchio di fabbrica dei Muna che raccolgono l’eredità di gruppi come Litfiba, per citarne uno a caso e sconvolgono, in parte, le carte in tavola[...]una ricerca che si imbatte oltre il rock più classico per toccare apici di progressione nel vero senso del termine amalgamando esigenze e ricostituendo uno stile che sembrava dimenticato» 

Brainstorming Magazine 
«Il primo e omonimo singolo Sospesa in volo, è stato rilasciato il 10 giugno ed è senza dubbio la traccia più energica del cd insieme ad Ospiti ed a Ti muoio dentro, vere e proprie esplosioni di energia. Condita con improvvisi cambi di registro, la loro musica certo non annoia e spezza sapientemente l’adrenalina con pezzi più romantici come Notte e Simbiotica essenza» 

Artists & Bands 
«Sono presenti anche interessanti parentesi liquide ("Ospiti"), non troppo marcate digressioni pop-rock e cantautoriali (rispettivamente in "Sospesa in volo" e “Notte”), sporadiche influenze post-psych (“Viaggio astrale”)»